I colori dei social: scelta sofferta o colpo di fortuna? #WebBites

10 ottobre 2014

Come tutti sappiamo il colore del nostro social network preferito è il blu; ma qual è stata la motivazione principale di tale scelta?

La prima cosa che vediamo appena entriamo in un negozio, che sia un supermercato o un negozio d’abbigliamento sono proprio loro, i colori. Molte volte ne restiamo affascinati circa la loro sistemazione, soprattutto se la parete ospita in modo graduale il passaggio di più colori, tutti gli uni vicini agli altri.

Ecco perché la pasta italiana di colore blu intenso sistemata in un certo modo ci indica istintivamente la corsia dedicata ai prodotti da cucina (pasta); lì, scelta dovuta a non poche ricerche sulla cromoterapia, su cosa effettivamente comunicano i colori e che effetto hanno sul comportamento del consumatore.
 
E Zuckerberg? Strano a dirsi, ma il fondatore di “faccia libro” ha scelto il blu per motivi del tutto diversi dalle azioni di marketing.
 

Leggenda vuole che il papà della piattaforma social abbia dei problemi nel riconoscimento dei colori, essendo cieco ai colori rosso e verde, per lui il colore più corposo e bello era, per l’appunto il blu.

Fortuna o no, intanto tale scelta è stata seguita da quasi tutti gli altri social: Linkedin, Twitter, Flickr.
 
Voi quale, tra questi colori, avreste scelto?

torna alla lista #webbites

ALTRI #WEBBITES