Analisi e dati statistici sull’e-commerce: dal mercato globale al mercato italiano

4 giugno 2014

Per poter sviluppare un progetto di e-commerce è bene conoscere anche i dati di mercato riguardanti le abitudini di acquisto online. Matrix web Agency vi propone alcuni dati essenziali per analizzare le nuove frontiere del commercio elettronico.

L’ingresso delle tecnologie digitali nella vita di tutti i giorni ha di certo trasformato molte pratiche quotidiane, come ad esempio, le modalità d’acquisto dei consumatori. Il web si conferma ancora una volta come elemento principe nelle fasi di pre-acquisto di prodotti e servizi, in effetti, come mostrato dalle ultime indagini Netcomm B2C, il 78% delle persone effettua ricerche in rete prima della fase d’acquisto. I traffici di utenza sulla rete sono stati monitorati dall’osservatorio dell’e-commerce e sono così ripartiti:


Fonte Netcomm e Nielsen

Questi dati sono interessanti per comprendere il modo in cui la rivoluzione digitale investe le pratiche di consumo degli utenti, le quali, tendono ad aprirsi in maniera esponenziale anche verso gli acquisiti online. I paesi che registrano un aumento delle pratiche di e-commerce sono principalmente gli Stati Uniti, seguiti poi dai paesi europei e da quelli asiatici. Proponiamo di seguito un grafico riassuntivo della crescita di questo fenomeno aggiornato all’anno 2013:


Fonte Nielsen e Netcomm

Come indicato nella leggenda del grafico, il valore dell’e-commerce a livello europeo è registrato principalmente nel Regno Unito, Germania e Francia ma, l’osservatorio Netcomm ha evidenziato un tasso di crescita del fenomeno e-commerce anche in Italia. Il nostro paese infatti dall’anno 2010 al 2012 ha visto crescere il valore dell’e-commerce del 14%, il che è molto significativo considerando che, negli stessi anni, la crescita media del commercio elettronico nei paesi europei era del 13%.

I Settori merceologici in cui gli italiani investono maggiormente negli acquisiti online riguardano principalmente il turismo, l’abbigliamento, i prodotti di editoria ed i prodotti tecnologici/elettronici. Nel nostro paese, gli acquisti online in ognuna di queste categorie hanno raggiunto tassi di crescita elevati proprio nel 2014. È evidente che il pubblico della rete si stia pian piano avvicinando al nuovo modo di fare business, spinto dalla convenienza dei beni offerti, dalla velocità di acquisto e dall’affidabilità di questo sistema.
Ma, vediamo cosa riportano le statistiche ufficiali in merito alla frequenza d’acquisto suddivise per categorie di bene e servizi. Si tratta di una panoramica generale sulla crescita dell’ e-commerce in Italia registrata dall’anno 2010 al 2014:


Fonte Nielsen e Netcomm

A trainare il mercato è dunque il turismo che attira le pratiche di e-commerce per la velocità degli acquisti di biglietti, prenotazioni di pacchetti viaggio e strutture, nonché per la comodità constatata dall’utilizzo di tali processi. Seguono, a non molta distanza, i settori dell’abbigliamento, della tecnologia ed infine il settore dell’editoria, che subisce un ribasso rispetto agli anni precedenti, probabilmente per la diffusione degli e-book scaricabili su tablet e dispositivi elettronici.

Da quanto detto sinora, si evince che l’Italia sia in pieno clima e-commerce e, tale pratica di consumo, sembra confermarsi ogni anno di più senza deludere le aspettative dei numerosi utenti “socializzati” all’utilizzo quotidiano della rete. Probabilmente siamo ancora lontani rispetto ai valori registrati a livello mondiale ma, a giudicare dalle statistiche ufficiali, siamo sulla buona strada.

Contatta Matrix Web Agency per una consulenza gratuita e mirata per il tuo sito di e-commerce.

clicca qui

torna alla lista editoriali

ALTRI EDITORIALI