Mondiali FIFA 2014: un campionato all’insegna dell’innovazione e dell’Hi tech

11 giugno 2014

Matrix Web Agency vi propone un interessante articolo sull’evento che tutto il mondo sta aspettando: i mondiali di calcio 2014. Sapete che a farla da padrona sarà l’innovazione tecnologica?

 

 

L’inizio dei mondiali di calcio crea sempre grande fermento e tanta attesa, ma quest’anno ci sarà una presenza in più nel campo da gioco: la tecnologia.

Durante la prima partita disputata da Brasile-Croazia, sarà infatti la tecnologia ad avviare il campionato mondiale 2014. Il calcio d’inizio verrà dato da un ragazzo disabile, aiutato nell’impresa da un camminatore meccanico (l’esoscheletro), comandato dal cervello. Si tratta di una grande rivoluzione sia scientifica che sociale, in grado di trasmettere un’emozione aggiunta al momento più atteso della serata.

 

 

Un altro intervento della tecnologia è stato studiato da FIFA per porre rimedio a quei gol-non gol, o gol fantasma che, soprattutto nelle partite dei mondiali, compromettono troppo l’intera competizione e, rendono ancora più amara l’eliminazione di una squadra. Si tratta del sistema Goalcontrol 4d, che consiste nell’installazione di 14 telecamere (sette per porta) posizionate sul campo, in grado di scattare fino a 500 foto al secondo. Il tutto sarà collegato ad un dispositivo elettronico capace di elaborare il reale tragitto del pallone.

 

 

Ma non finisce qui! Il percorso della sfera sarà comunicato all’arbitro in tempo reale dalla sala operativa della GoalControl, la quale, invierà un segnale speciale allo smartwatch da polso (indossato dall’arbitro) che emetterà una vibrazione al momento della segnalazione e proietterà il filmato registrato dall’ “occhio” elettronico. Geniale ed efficace!

 

 

Un’altra trovata per i mondiali 2014 è quella di fornire agli arbitri una “bomboletta spray” contenente un liquido che sparisce dall’erba dopo pochi minuti, utilizzata per segnare con precisione la distanza dei 9 passi che separa la barriera dal punto del calcio di punizione.  Una trovata pensata per non perdere tempo o generare inutili discussioni al momento della battuta.

 

 

E per concludere c’è la grande idea di Google, pensata per farci percorrere le strade del Brasile e vivere in pieno l’atmosfera del mondiale. Attraverso l’applicazione di Google Street View, a questo indirizzo https://www.google.com/maps/views/streetview/brazils-painted-streets?gl=br&hl=it è possibile vedere tutte le strade dipinte dal popolo brasiliano in occasione del mondiale. Un gesto significativo dell’amore verso questo sport.

 

Non resta che attendere l’inizio di questo speciale mondiale, all’insegna della tecnologia e della creatività.

 

torna alla lista editoriali

ALTRI EDITORIALI